Identità

 

Il Reggio Calabria FilmFest, giunto alla sua XV edizione, è un Festival del Cinema di rilevanza nazionale e respiro internazionale. 

Rilevanza, visibilità unica e caratterizzazione è data, come elemento principale, dalla location geografica in cui si svolge il Festival: la Città Metropolitana di Reggio Calabria, situata sullo Stretto di Messina, che rappresenta uno snodo cruciale e strategico sul mediterraneo, che riecheggia storia, miti e cultura, fortemente attrattivo per il pubblico, gli operatori del Cinema, le produzioni nazionali e internazionali. La caratterizzazione geografica fornisce anche un eccellente richiamo di civiltà e la cultura, proprio grazie al mare. 

Soprattutto questa edizione si pone l’obiettivo di rappresentare un Festival simbolo e identità della rinascita e rilancio di una industria cinematografica, anche nel 2021, segnata dalla crisi pandemica, valido concorrente a realtà di Festival europei ben più datati già internazionali. 

Il Festival si snoda in una serie continua di spettacoli, proiezioni cinematografiche, workshop, percorsi enogastronomici, dibattiti, corsi di formazione, creazione di un ambiente ricreativo, che si svolgono in un arco di tempo delimitato di 6 giornate consecutive. 

Le iniziative si indirizzano ad un pubblico assai composito, con particolare riferimento ai giovani, a partire dai 15 e fino i 34 anni (ciò in considerazione della presenza sul territorio di scuole ed istituti di ogni ordine grado, dell’Accademia di Belle Arti, del Conservatorio, dell’Università per stranieri Dante Alighieri e dell’Università Mediterranea) e al turismo locale, ma con alcune proiezioni raggiunge un target di pubblico vario dai 40 ai 70 anni. 

Nella programmazione e progettazione dell'evento si privilegia la promozione, la valorizzazione e la diffusione di produzioni artistiche originali di elevato contenuto artistico che non hanno avuto la distribuzione nella sale cinematografiche, così che la proiezione durante il Festival è un’occasione irripetibile al fine di diffonderle, e renderle maggiormente visibili e interessanti per il mercato della distribuzione extra-nazionale. 

Sono proiettati cortometraggi in concorso e fuori concorso, lungometraggi in concorso e fuori concorso e qualche documentario. Quello che rappresenta l’elemento più innovativo e rilevante di questo festival è l’aver fortemente voluto investire e credere in quelle nuove figure artistiche e quei nuovi contenuti capaci di valorizzare le singole molteplici identità culturali, regionali, nazionali, internazionali che partecipano al Festival: ovvero capaci di attirare e sensibilizzare più segmenti di pubblico trasversalmente. 

La XV Edizione si arricchisce di un nuovo momento culturale con l’organizzazione di un I° Convegno sullo sviluppo del Cineturismo, cinema ed audiovisivo, con la presenza di Alessandro De Filippo docente di Cinema dell’Università di Catania, avvocati e figure di esperti, e produttori cinematografici di livello nazionale. 

Con la strategia della Sezione "Cinema dentro Le Mura" il progetto presenta anche un elevato valore di solidarietà sociale per il reinserimento e la rieducazione dei detenuti attraverso la promozione dell'arte in generale dove lo strumento della proiezione cinematografica può portare ad una nuova sensibilizzazione dei detenuti. 

La Direzione Artistica dell’Autore e Regista Mimmo Calopresti ha da sempre garantito al Festival un livello di qualità eccellente, con il concorso di cortometraggi rivolto a giovani autori del nuovo Millennio nel panorama del Cinema nazionale ed internazionale con il concorso ed il premio “Millennial Movie” e con il concorso per Lungometraggi ed il “Premio Bergamotto d’Argento”, realizzato dal Maestro Orafo Gerardo Sacco. 

Altro fondamentale tratto identitario, nella programmazione del Reggio Calabria FilmFest sono gli appuntamenti con le consuete MasterClass che saranno tenute da professionisti di livello nazionale. 

Il Direttore Generale negli anni è riuscito ad attrarre svariate ed autorevoli realtà, territoriali e nazionali, anche in forza di protocolli specifici. 

Il ReggioCalabriaFilmfest gode del patrocinio e sostegno di Regione Calabria, Città Metropolitana di Reggio Calabria, Camera di Commercio di Reggio Calabria, L'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, la Fondazione Calabria Film Commission, il Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria, l’Ufficio del Garante del Diritti dei Detenuti della Regione Calabria per la sezione “Cinema dentro le mura”, la Fondazione Aiga T. Bucciarelli che si occupa di formazione e cultura giuridica. 

Strategico anche il coinvolgimento diretto del mondo della scuola, e dei giovani studenti, grazie alla partnership con l’Associazione reggina Biesse (Bene Sociale) che si occupa di diffondere progetti di valenza socio-culturale ed educativa nelle scuole superiori del territorio. 

Missione

Il ReggioCalabriaFilmFest ha una portata ed una ricaduta che va ben oltre al di là di quella meramente cinematografica. 

La collocazione geografica è fortemente identitaria e caratterizzante, dal punto di vista storico, artistico e culturale poiché il Festival si svolge in un territorio ricco di beni culturali, nello scenario dell’Arena dello Stretto della Città Metropolitana di Reggio Calabria. L’Arena, si affaccia direttamente in riva allo Stretto di Messina, con un panorama mozzafiato. Per la sua posizione è strategica anche perchè attira i visitatori più curiosi a visitarla, proprio al centro del Lungomare di Reggio Calabria, che lo scrittore Gabriele D’Annunzio, in visita in città, definì “il chilometro più bello d’Italia”. Ne deriva una positiva ed attrattiva ricaduta, a cascata, anche sulle attività culturali, turistiche ed economiche territoriali, esercizi commerciali ad esempio che amplificano il fattore attrattivo del bene stesso, consentendo anche ai visitatori di dilettarsi in uno shopping vacanziero. Inoltre l’organizzazione del ReggioCalabriaFilmFest, con la convenzione risalente negli anni con il Museo Archeologico di Reggio Calabria (MArRC), offre una visita anche ai meravigliosi Bronzi di Riace, patrimonio artistico ineguagliabile, a tutti gli ospiti del Festival. Dunque, il Festival, costruito intorno al patrimonio culturale della Città di Reggio Calabria, è considerato come un volano di crescita del territorio, con il richiamo ai beni culturali, frammenti di storia e di identità locale, che diventano beni realmente pubblici e fruibili, a disposizione di tutti. È qui che, forse, si realizza la vera essenza della valorizzazione del territorio e della comunicazione. La numerosità degli eventi inseriti all’interno del ReggioCalabriaFilmFest fa sì che si crei una sinergia tra i promotori dell’evento e le attività produttive della filiera del turismo. Essendo, infatti, un Festival che dura sei giornate e che prevede la partecipazione di diversi ospiti a livello nazionale e internazionale, si realizza una collaborazione e sinergia con le diverse attività locali per accogliere gli ospiti e i turisti nel miglior modo possibile. L’obiettivo è far vivere loro un’esperienza unica con pienezza,  dalla possibilità di alloggiare in strutture ricettive locali tipiche e di livello, alla opportunità di apprezzare l'eno-gastronomia tipica locale, ma anche gourmet, e durante il tempo libero dare anche la possibilità di dedicarsi allo shopping. Con le attività commerciali locali si attivano convenzioni per tutti gli accreditati ed i partecipanti al Festival. Con questa operazione socio-economica si intende far incrementare l’industria e realtà di mano d’opera e altre collaborazioni per tutte le attività commerciali coinvolte per gestire il flusso dei partecipanti e visitatori.